Non solo un grande pittore: Ambrogio Lorenzetti secondo Vasari

2018-01-16T09:27:18+00:00

 

Nel 1550, Giorgio Vasari, pittore e storico dell’arte, dà alle stampe la sua celebre Le vite de’ più eccellenti pittori, scultori ed architetti. Il libro affronta la storia dei grandi artisti dal Medioevo fino al Rinascimento, da Cimabue a Michelangelo.

Tra i primi artisti che Vasari affronta c’è il senese Ambrogio Lorenzetti, celebre pittore a cui è dedicata la mostra Ambrogio Lorenzetti, allestita presso il complesso museale di Santa Maria della Scala, a Siena, dal 22 ottobre 2017 all’21 gennaio 2018.

Un pittore tipico della scuola senese

C’è un aspetto che Vasari mette in evidenza di Ambrogio Lorenzetti, ovvero il fatto di essere stato un artista profondamente legato alla sua città.

Conosciuto soprattutto per il Ciclo del Buono e del Cattivo Governo, con il quale secondo Vasari egli offrì un esempio della cosmogonia dell’epoca, Ambrogio ha lavorato nei più importanti cantieri artistici senesi del primo Trecento.

Tra le sue opere più celebri, lo stesso Vasari ricorda il ciclo di affreschi presso il chiostro del convento francescano di Siena, in antichità la sua opera più celebre.

Ambrogio Lorenzetti: un uomo d’ingegno

Secondo Vasari, però, Ambrogio non fu un illustre cittadino senese solo per i suoi meriti artistici, ma anche perché fu un uomo d’ingegno molto stimato dai suoi concittadini.

Ambrogio era infatti un intellettuale, un pensatore sempre al passo con i tempi che non casualmente fu nominato anche nel consiglio della città di Siena.

Una mostra per celebrare l’arte di un figlio illustre

Il contributo che Ambrogio diede a Siena è ancora tangibile in diversi edifici della città. Ma molte delle sue opere sono state accolte, nei secoli, da importanti musei sparsi in giro per il mondo.

La Mostra Ambrogio Lorenzetti permette alle opere di ritornare o giungere una prima volta nella terra del loro artista e contribuiscono ad un evento che rappresenta un’occasione unica per osservare da vicino i grandi capolavori di questo importante pittore trecentesco. La mostra dedicata al pittore senese ti aspetta a Siena dal 20 ottobre 2017 al 21 gennaio 2018.